Spese detraibili e deducibili: che differenza c’è?

Spesso i professionisti che si occupano di predisporre la dichiarazione dei redditi si sentono porre varie domande su oneri detraibili e oneri deducibili. Qual’è la differenza?

Oneri detraibili: sono oneri e spese per i quali è riconosciuta una detrazione dall’imposta lorda calcolata sul reddito imponibile.

Oneri deducibili: sono oneri e spese per i quali è riconosciuta una deduzione dal reddito complessivo (sottraendoli dal reddito complessivo si ottiene il reddito imponibile su cui calcolare le imposte).

Dalla definizione suddetta si può comprendere che la differenza è legata a due basi diverse:

  • Gli Oneri Deducibili abbattono il Reddito Complessivo
  • Gli Oneri Detraibili riducono l’Imposta Lorda

Per spiegare meglio il concetto andiamo a vedere in quale fase effettivamente si applicano.

Determinazione del reddito

Reddito Complessivo Lordo (Reddito Percepito)

(-) perdite

(-) oneri deducibili

(-) deduzione per abitazione principale

= Reddito Complessivo Netto (Base Imponibile) su cui si calcola l’imposta.

Le Detrazioni

Reddito Complessivo Netto (Base Imponibile)

x Aliquota Irpef

= Imposta Lorda

(-) Oneri Detraibili

= Imposta Netta da pagare

Ma quali Oneri sono Deducibili?

  • le spese mediche e quelle di assistenza specifica necessarie nei casi di grave o permanente invalidità o menomazione;
  • gli assegni periodici corrisposti al coniuge, ad esclusioni di quelli destinati al mantenimento dei figli;
  • le somme restituite al soggetto erogatore;
  • i contributi previdenziali e assistenziali obbligatori per legge;
  • i contributi versati nelle forme pensionistiche complementari;
  • i contributi versati ai fondi ai fondi integrativi del SSN;
  • i contributi, le donazioni e le oblazioni erogate in favore delle ONG che operano nel campo delle cooperazioni con Paesi in via di sviluppo, nella misura massima del 2% del reddito complessivo dichiarato;
  • erogazioni liberali in denaro;
  • il 50% delle spese sostenute per la procedura di adozione internazionale da parte di genitori adottivi.

E gli Oneri detraibili?

  • Spese sanitarie
  • Le spese per i portatori di handicap
  • Veicoli per i portatori di handicap
  • Spese per l’istruzione secondaria e universitaria (importo non superiore a quello previsto per gli istituti statali)
  • Spese per le attività sportive praticate da ragazzi (minorenni) (importo non superiore a 210 euro per ogni soggetto)
  • Spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede (importo non superiore a 2.633 euro)
  • Spese sostenute dai genitori per la frequenza di asili nido (importo non superiore a 632 euro)
  • Oneri dei contributi versati per il riscatto del corso di laurea, se non è stata iniziata ancora attività lavorativa e se non vi è iscrizione ad alcuna forma obbligatoria di previdenza
  • Spese funebri per ciascun decesso di un familiare (importo non superiore a 1.549,37 euro)
  • Spese per intermediazione immobiliare (importo non superiore a 1.000 euro)
  • Spese veterinarie (per la parte che supera 129,11 euro, con un limite max di 387,34 euro
  • Premi assicurazioni sulla vita e infortuni
  • Spese di recupero edilizio
  • Spese per il risparmio energetico
  • Bonus mobili
  • Mutui ipotecari

Assistenza Fiscale, Tributaria, Previdenziale e Amministrativa | Servizi CAF e Patronato | Seguici anche su Facebook: https://bit.ly/2pUjhrX

Assistenza Fiscale, Tributaria, Previdenziale e Amministrativa | Servizi CAF e Patronato | Seguici anche su Facebook: https://bit.ly/2pUjhrX