La Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro (DID)

Acquisizione dello stato di disoccupazione

Lo stato di disoccupazione può essere riconosciuto esclusivamente alle persone che rilasciano la Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro (DID). Questi soggetti sono destinatari, in via prioritaria, delle misure di promozione all’inserimento nel mercato del lavoro, previste dallo stesso Decreto. Per iscriversi è necessario avere compiuto sedici anni.

Al fine di definire queste misure e le concrete disponibilità al lavoro, la persona disoccupata deve sottoscrivere presso il Centro per l’impiego un Patto di Servizio personalizzato in cui si inseriscono gli impegni reciproci tra la persona e il Centro per l’Impiego.

La DID

Con il rilascio della DID la persona dichiara di essere priva di impiego e immediatamente disponibile allo svolgimento di un’attività lavorativa ed alla partecipazione ad iniziative per la ricerca attiva del lavoro.

Dalla data di rilascio della DID decorre lo stato di disoccupazione e gli impegni che ne derivano.

La domanda di NASpI o di DIS-COLL equivale alla DID. Pertanto coloro che hanno presentato tale domanda all’INPS non devono rilasciare la DID.

Lo stato di disoccupazione, anche per i percettori di NASpI o di DIS-COLL, deve essere confermato con la sottoscrizione di un Patto di Servizio Personalizzato (PSP). Nel PSP verranno indicate le attività che la persona si impegnerà a svolgere per la ricerca di un’occupazione.

La normativa (artt. 20 e 21 D.lgs. n.150/15) prevede che il cittadino si presenti di propria iniziativa presso i servizi competenti per sottoscrivere il PSP, entro 15–30 giorni dal rilascio della DID o della domanda di indennità di disoccupazione resa all’INPS. Tali termini tuttavia non sono perentori.

L’utente è tenuto invece a rispondere alle convocazioni dei Centri per l’Impiego (CPI) e/o degli operatori competenti che operano per conto dei CPI.

In caso di mancata presentazione, in assenza di giustificato motivo, alle convocazioni del Centro per l’Impiego, l’utente può incorrere nel regime sanzionatorio previsto dagli art. 21 e 22 del D. Lgs. n.150/15.

Dove compilare la DiD

  • effettuare la propria registrazione online attraverso il Portale Nazionale per le politiche del lavoro (ANPAL): www.anpal.gov.it; si accede all’area riservata MyANPAL, con le credenziali utilizzate al momento della registrazione oppure con SPID, e si dichiara la immediata disponibilità al lavoro, che viene acquisita con riserva. Al primo contatto con il centro per l’impiego, si verrà invitati a confermare lo stato di disoccupazione e a convalidare l’autenticazione con un documento d’identità. Dopo il riconoscimento, lo stato di disoccupazione decorre dal momento del rilascio della Did online;
  • essere supportati da un operatore del Centro per l’impiego nel rilascio della Did durante la registrazione online sul Portale Anpal;
  • inserire la domanda sui Sistemi informativi del lavoro Regionali inviando la Did tramite cooperazione applicativa al Nodo di coordinamento nazionale (Ncn);
  • essere supportati tramite un patronato.

Chi deve presentare la DID online

  • tutti i cittadini senza lavoro che non percepiscono indennità di sostegno al reddito
  • i disoccupati che percepiscono indennità di sostegno al reddito
  • i lavoratori dipendenti che hanno ricevuto una lettera di licenziamento

I cittadini che non possiedono un’occupazione e tuttavia non sono intenzionati a cercare lavoro, dovranno fare invece riferimento allo stato di “non occupazione”, che non necessita di una dichiarazione analoga alla DID, ma può essere semplicemente autocertificato dall’utente.

Coloro che beneficiano di un sostegno al reddito oppure hanno presentato domanda per la Naspi, la Dis.Coll o l’indennità di mobilità non devono effettuale la Did, in quanto l’istanza all’Inps per tali prestazioni equivale ad aver reso la dichiarazione di disponibilità.

Come si richiede la DID online

  1. disporre delle credenziali Anpal (che si acquisiscono previa registrazione sul sito)
  2. essere in possesso dell’identità digitale per l’accesso ai servizi della pubblica amministrazione

Una volta in possesso dei requisiti suddetti, è possibile accedere al sito MyAnpal e, successivamente, richiedere la Did online. Sarà necessario compilare l’anagrafica utente e, quindi, scaricare la ricevuta del certificato. Questo documento, oltre ai dati anagrafici, contiene informazioni per una eventuale assunzione e per le agevolazioni di tipo contributivo, nonché i dati relativi al centro per l’impiego di riferimento.

Nel caso di registrazione diretta del cittadino tramite il Portale Nazionale per le politiche del lavoro, anche con il supporto dei Centri per l’impiego, sarà il sistema centrale ad inserire l’identificativo univoco nell’apposita sezione della Sap. Si vedrà riconosciuto lo stato di disoccupato anche chi inserirà la domanda attraverso il sistema regionale.

Dopo aver presentato la Did online sul sito Anpal, i cittadini saranno invitati a fissare un appuntamento conoscitivo con il Centro per l’impiego più vicino per analizzare il proprio profilo professionale attraverso le competenze maturate negli anni, individuare il percorso più adatto per la ricerca di un nuovo impiego e sottoscrivere il patto di servizio con l’Ente.

Conservazione, sospensione e perdita dello stato di disoccupazione

La DID decade anche nei seguenti casi: non si risponde alle convocazioni del Centro per l’Impiego in mancanza di un giustificato motivo oppure si rifiuta una congrua offerta di lavoro senza giustificazione.

Lo stato di disoccupazione si sospende quando si accetta un’offerta di lavoro inferiore a 6 mesi e si conserva quando si instaurano rapporti di lavoro di qualsiasi durata ma rientranti nei limiti di reddito di cui sopra.

Una volta acquisito tramite il rilascio della DID al Centro per l’Impiego di competenza territoriale, lo stato di disoccupazione può essere autocertificato ad altri enti o a soggetti privati ai sensi del D.P.R. 445 del 28/12/2000 (Art.46).

Assistenza Fiscale, Tributaria, Previdenziale e Amministrativa | Servizi CAF e Patronato | Seguici anche su Facebook: https://bit.ly/2pUjhrX

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store