Elenco documenti necessari per la Dichiarazione di Successione

Da richiedere in Comune o con autocertificazione (IN ORIGINALE):

N.B.: Se tra i beni intestati al De Cuius sono presenti terreni edificabili è necessario autocertificare il valore da dichiarare in successione

Da richiedere in Catasto:

N.B.: le visure devono necessariamente riportare il nominativo del de cuius, oltre agli esatti riferimenti in ordine a diritto e quote possedute dallo stesso al momento del decesso.

Da richiedere in Tribunale:

Da richiedere in Tribunale o tramite Notaio:

Da richiedere al Notaio (se c’è testamento):

Da richiedere in Banca/Posta:

Saldo del Conto Corrente comprensivo di interessi alla data del decesso (NON il classico estratto conto)

Dettaglio del Conto Titoli riportante: n. azioni, obbligazioni, quote sociali ed altri titoli con la quotazione alla data del decesso, Codice ISIN e codice fiscale. N.B.: sono ESENTI da imposte i Titoli di Stato (es. BOT, CCT, BTP)

Dati anagrafici:

Atti di provenienza dei beni:

Atti di donazione:

Crediti e attività:

Aziende e società*:

Visura del registro imprese (“camerale”).

Estratto catastale degli immobili compresi nell’azienda.

Comunicazione del valore dell’azienda stessa (si ricorda che l’avviamento non è più soggetto a tassazione, pertanto il relativo valore NON va riportato).

Se l’imprenditore era tenuto alla redazione dell’inventario: copia autentica dell’ultimo inventario, con indicazione dei mutamenti intervenuti successivamente sino alla data del decesso.

Se l’imprenditore NON era tenuto alla redazione dell’inventario: prospetto riepilogativo dei beni, delle attività e delle passività facenti capo all’azienda, con separata indicazione del valore degli immobili aziendali.

Estratto notarile delle scritture contabili obbligatorie dell’imprenditore, da cui risultino le passività dell’azienda.

Visura del registro imprese (“camerale”).

Copia autentica dell’ultimo bilancio, con i relativi allegati.

Valutazione complessiva del patrimonio sociale, e pertanto il valore della quota da indicare in successione (a cura di un commercialista).

Se la società è proprietaria di immobili: certificato catastale degli immobili sociali

* Si rammenta che, una volta presentata la dichiarazione di successione, sarà necessario presentare all’ ufficio delle imprese un apposito modello al fine di comunicare il trasferimento delle quote appartenenti al defunto ai suoi eredi: a tale modello andranno allegati un certificato di morte ed una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, indicante le generalità degli eredi.

Passività deducibili (solo in caso di Imposta di Successione):

Nel ricordarvi che la Dichiarazione di Successione deve essere presentata dagli eredi, dai chiamati all’eredità, dai legatari entro 12 mesi dalla data di apertura della successione, che coincide, generalmente, con la data del decesso del contribuente, se avete necessità di effettuare una Dichiarazione di Successione contattateci in questa email: caf.agservizi@gmail.com .

Assistenza Fiscale, Tributaria, Previdenziale e Amministrativa | Servizi CAF e Patronato | Seguici anche su Facebook: https://bit.ly/2pUjhrX

Assistenza Fiscale, Tributaria, Previdenziale e Amministrativa | Servizi CAF e Patronato | Seguici anche su Facebook: https://bit.ly/2pUjhrX