Chi è esonerato dal presentare la Dichiarazione dei Redditi

La dichiarazione dei redditi non è obbligatoria per tutti i contribuenti, in quanto vi sono soggetti che ne sono esonerati. In linea di massima possiamo sottolineare che la presentazione della dichiarazione dei redditi non è obbligatoria quando lo Stato è già a conoscenza che la presentazione non comporterebbe comunque il pagamento di imposte, o perchè già trattenute dal sostituto, o perchè già tassati alla fonte o perchè esenti.

La dichiarazione può comunque essere presentata anche se si è esonerati quando vi è l’interesse a presentarla per chiedere la deduzione di oneri deducibili o rimborso di imposte relative ad anni precedenti.

In via generale possiamo distinguere i 15 casi di esonero dalla dichiarazione dei redditi in Esoneri Oggettivi ed Esoneri legati a limiti di reddito:

Esoneri Oggettivi: casi in cui la tipologia di reddito percepito non va dichiarato;
Esoneri legati a Limiti di Reddito: casi in cui il reddito percepito non supera una determinata soglia.

N.B.: in alcuni casi è consigliato presentare la dichiarazione, anche se si rientra in uno dei casi di esonero, al fine di far sorgere dei crediti di imposta, da sfruttare negli anni successivi attraverso la riduzione delle imposte da versare.

CASI DI ESONERI OGGETTIVI (esonero per tipologia di reddito)

  1. nel caso di redditi per i quali è dovuta un’imposta non superiore a 10,33 € a condizione che non si ha l’obbligo di tenere le scritture contabili (P. Iva). L’imposta si calcola sul reddito complessivo al netto della deduzione per l’abitazione principale e relative pertinenze al netto delle detrazioni per carichi di famiglia, detrazioni per redditi di lavoro dipendente, pensione e/o altri redditi, ritenute;
  2. quando si possiede solo l’abitazione principale e relative pertinenze e altri fabbricati non locati situati in comune diverso da quello dell’abitazione principale e che sono soggetti all’Imu (alternanza IMU/IRPEF).* L’esonero non si applica se il fabbricato non locato è situato nello stesso comune dell’abitazione principale;
  3. quando si possiedono (oltre all’ abitazione principale, relative pertinenze e altri fabbricati non locati, purchè sussista la condizione indicata nel precedente punto, ossia fabbricato locato in comune diverso da dove si abita) redditi da lavoro dipendente o pensione certificati dal sostituto di imposta obbligato a trattenere le imposte, e nel caso di piu’ sostituti a condizione che l’ultimo sostituto abbia effettuato il conguaglio su tutti i redditi;
  4. nel caso di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa (compresi i lavori a progetto), a condizione che siano corrisposti da un unico sostituto d’imposta o conguagliati dall’ultimo sostituto***;
  5. quando si percepiscono redditi esenti (come, ad es., — le rendite erogate dall’Inail esclusivamente per invalidità permanente o per morte, — alcune borse di studio, — pensioni di guerra, — pensioni privilegiate ordinarie corrisposte ai militari di leva, — pensioni, — indennità, comprese le indennità di accompagnamento e assegni erogati dal Ministero dell’interno ai ciechi civili, ai sordi e agli invalidi civili, pensioni sociali);
  6. nel caso di redditi già tassati a titolo di imposta o per imposta sostitutiva (come ad es. gli interessi sui Bot o sugli altri titoli del debito pubblico. Non sono compresi i redditi soggetti a cedolare secca);
  7. se si possiedono redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta, quali gli interessi sui conti correnti bancari o postali o redditi derivanti da lavori socialmente utili.

Basta semplicemente il ricorrere di una delle situazioni appena descritte per essere esonerati dall’obbligo di presentare dichiarazione dei redditi.

CASI DI ESONERO PER LIMITE DI REDDITO

  1. se si possiedono terreni e/o fabbricati (comprese abitazione principale e sue pertinenze) con un reddito uguale o inferiore a 500 €;
  2. se si possiede un reddito da lavoro dipendente o assimilato e altre tipologie di reddito fino a 8.000 € (senza calcolare l’abitazione principale e pertinenze), percepito per un periodo di lavoro non inferiore a 365 giorni**;
  3. se si possiede un reddito da pensione e altre tipologie di reddito fino a 7.750 € (senza calcolare l’abitazione principale e pertinenze), per un periodo di pensione riferita a 365 giorni**;
  4. se si possiede un reddito da pensione che non supera i 7.500 € + un reddito da terreni non superiore ai 185,92 € + abitazione principale e sue pertinenze (box, cantina, ecc.) e sempre che la pensione sia riferita a 365 giorni**;
  5. se si possiede un reddito da pensione e altre tipologie di reddito fino ad importo uguale o inferiore a 8.000 € a condizione che il periodo di pensione sia non inferiore a 365 giorni e che il contribuente abbia età pari o superiore a 75 anni;
  6. se si è percepito l’assegno periodico dal coniuge e altre tipologie di reddito per un importo fino a 7.500 €. E’ escluso dal computo l’assegno periodico destinato al mantenimento dei figli;
  7. se si possiedono redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e altri redditi, al netto dell’abitazione principale e relative pertinenze, fino a un importo di 4.800 €. Ad es.: compensi percepiti per l’attività libero professionale intramuraria del personale dipendente dal Servizio sanitario nazionale, redditi da attività commerciali occasionali, redditi da attività di lavoro autonomo occasionale;
  8. se si possiede compensi derivanti da attività sportive dilettantistiche fino a 28.158,28 €.

*Gli immobili non locati situati nello stesso comune dell’abitazione principale, che pagano l’Imu al pari di quelli situati in comuni diversi, concorrono alla formazione della base imponibile Irpef e delle relative addizionali nella misura del 50%.

**Le detrazioni per coniuge e familiari a carico sono spettanti e non sono dovute le addizionali regionale e comunale. Se il sostituto d’imposta ha
operato le ritenute il contribuente può recuperare il credito presentando la dichiarazione
.

Le detrazioni per coniuge e familiari a carico sono spettanti e non sono dovute le addizionali regionale e comunale.

Se ti siamo stati d’aiuto, supportaci!

Grazie!

Assistenza Fiscale, Tributaria, Previdenziale e Amministrativa | Servizi CAF e Patronato | Seguici anche su Facebook: https://bit.ly/2pUjhrX

Assistenza Fiscale, Tributaria, Previdenziale e Amministrativa | Servizi CAF e Patronato | Seguici anche su Facebook: https://bit.ly/2pUjhrX