Ai sensi dell’ art. 3, L. n. 2/2009, alle famiglie di qualsiasi nazionalità economicamente svantaggiate, ossia con Isee non superiore a 8.265 euro) è disposta la compensazione della spesa per la fornitura di gas metano (distribuito a rete) nelle residenze (anche quando si utilizzino impianti di riscaldamento condominiali).

Hanno accesso alla compensazione anche le famiglie con almeno 4 figli a carico ed un Isee non superiore a 20.000 euro.

La compensazione è differenziata in funzione delle zone climatiche ed in base ai componenti la famiglia in modo tale da determinare una riduzione della spesa, al netto delle imposte, di circa il 15%.

Le modalità per fruire della riduzione sono identiche a quelle previste per l’energia elettrica: la domanda va presentata presso il Comune di residenza o presso un altro ente designato dal Comune (CAF, Comunità montane) utilizzando gli appositi moduli.

Il diritto al bonus ha validità 12 mesi.

Assistenza Fiscale, Tributaria, Previdenziale e Amministrativa | Servizi CAF e Patronato | Seguici anche su Facebook: https://bit.ly/2pUjhrX